I nostri temi

I nostri principi

È tempo di agire e noi siamo pronti ad assumerci responsabilità! Ci impegniamo per una politica onesta, aperta, vicina al cittadino e orientata al bene comune, che possa affronate le sfide del futuro con nuove idee innovative.

Con spirito di squadra e competenza possiamo offrire una vera alternativa!
Autonomia ed Europa
Sviluppo democratico
Ambiente, Agricoltura ed Energia
Economia e Finanze
Mobilità
Salute e sociale
Educazione, formazione e cultura
Giovani, Famiglia e Volontariato

Autonomia ed Europa

La nostra preziosa autonomia è un successo straordinario studiato a livello internazionale, uno strumento giuridico che è stato in grado di pacificare una terra dalla storia particolare e tormentata come la nostra e contemporaneamente anche un volano di sviluppo e prosperità. Per il futuro la strada è tracciata: vogliamo un Alto Adige / Südtirol con sempre più competenze e quindi autonomia, un modello di sviluppo per un’Italia sempre meno centralistica. 

L’Alto Adige / Südtirol si trova nel cuore d’Europa e noi abbiamo l’Europa nel cuore. Non quella delle grandi banche e della burocrazia di Bruxelles, ma un’unione sempre più democratica e attenta al benessere dei cittadini con politiche fiscali e sociali eque.

Un’Europa che tenda verso una federazione di regioni da un lato, ma che sappia anche parlare con una voce unica ed autorevole quando si tratta di confrontarsi con le potenze che dominano il mondo, per difendere sempre i suoi, i nostri valori fondanti.

Sviluppo democratico

La politica non la intendiamo come un privilegio o uno status elitario, ma come servizio responsabile verso la comunità. Accanto al lavoro delle istituzioni democratiche, è fondamentale il ruolo democratico giocato dai cittadini che in questo senso devono essere messi nelle condizioni di incidere sulle decisioni che li riguardano.

La co-decisione con i cittadini sottintende una società civile critica, preparata e desiderosa di assumersi delle responsabilità. Per fare in modo che questa volontà di partecipazione possa crescere, è necessario concentrarsi sulla formazione politica, partendo dall’educazione civica nelle scuole, e sulla pluralità dei mezzi di informazione, in quanto la democrazia è tale solo in presenza di cittadini attivi e informati rispetto alla gestione della cosa pubblica.

Vogliamo fare in modo che le migliori energie si impegnino in politica e anche nella giunta si deve rispecchiare la diversità/ricchezza della nostra terra, mettendo in competizione le migliori idee.

Ambiente, Agricoltura ed Energia

Alla base dello sviluppo sostenibile deve esserci una virtuosa interazione tra economia, ecologia e società. Molto è stato fatto in questa direzione e oggi in Alto Adige / Südtirol troviamo le premesse ideali per diventare una regione modello neo-ecologica.

La sensibilità della popolazione su questo tema è notevole, nella consapevolezza che un ambiente sano è decisivo per un’alta qualità della vita. Ma non dobbiamo accontentarci, abbiamo ancora molta strada da percorrere. In questo senso, la tutela del paesaggio, della biodiversità e della salute deve avere in ogni occasione la precedenza sul profitto economico. Il graduale abbandono delle fonti di energia fossile è un’altra grande sfida che non possiamo esimerci dal cogliere.

Vogliamo lasciare ai nostri figli e ai nostri nipoti un Alto Adige / Südtirol in salute.

Economia e Finanze

L’economia deve essere al servizio delle persone, non il contrario. Un’imprenditorialità di successo crea benessere che si esprime attraverso proprietà, formazione, infrastrutture, cultura e anche uguaglianza sociale.
Ambiamo ad una economia sostenibile e innovativa in tutti i settori e sosteniamo i circuiti (commerciali) regionali.

A tal proposito sosteniamo le misure a favore dell’imprenditoria locale che ha maggiori ricadute positive sul territorio, indipendentemente dalle dimensioni e dal settore. Sostegni o sgravi fiscali dovrebbero quindi essere assegnati al raggiungimento di obiettivi qualitativi e non quantitativi, all’insegna della sostenibilità ambientale e del bene comune.

Puntiamo su uno snellimento della burocrazia, su una maggiore trasparenza dei processi decisionali e su meno assistenzialismo. La libertà e la concorrenza rafforzano l’imprenditorialità, la Provincia dovrebbe intervenire come operatore economico il meno possibile.

Mobilità

L’eccessivo traffico automobilistico rappresenta un serio problema: smog, emissioni di anidride carbonica (il principale gas responsabile del surriscaldamento globale), rumore, occupazione di spazi pubblici, troppe strade intasate da code interminabili. Investire su interventi a favore di una mobilità sostenibile e intermodale significa creare le condizioni per migliorare la qualità della vita di tutti.

Siamo convinti che la chiave del successo passi per una gestione del Trasporto pubblico locale che sia nelle mani della Provincia e dei Comuni: questo settore per sua natura non può che essere in mano pubblica.

Anche per la mobilità pubblica occorre guardare avanti, investendo in mezzi con tecnologie di propulsione sostenibili dal punto di vista ambientale.

Salute e sociale

Il sistema sanitario provinciale deve rimanere prevalentemente pubblico e quindi accessibile a tutti i cittadini, indipendentemente dal proprio reddito, perché tutti hanno diritto a un’assistenza di alta qualità. Questo naturalmente non significa che gli operatori privati non possano e anzi debbano essere coinvolti in un ruolo di integrazione al servizio pubblico, quando ne derivano vantaggi per l’efficienza dei servizi ai cittadini.
 
Le politiche sanitarie devono riguardare tutti i vari aspetti della vita, dalla prevenzione allo stile di vita, e quindi non si esauriscono nell’assistenza ai malati.

Educazione, formazione e cultura

Un eccellente sistema di formazione prepara la nostra società alle sfide poste dalla competizione economica. Vediamo nel mix culturale e linguistico dell’Alto Adige / Südtirol un grande vantaggio competitivo, e vogliamo che i nostri figli e i giovani possano crescere plurilingui.

La figura professionale dell’insegnante deve essere valorizzata per svolgere al meglio questo importantissimo lavoro, sulla base di piani di studi orientati al futuro e alle competenze. I nostri talenti devono essere sostenuti indipendentemente dalla loro estrazione sociale, nell’interesse di tutti.

La cultura in Alto Adige / Südtirol crea spazi creativi in cui la diversità rappresenta un tratto positivo della nostra società che porta a un rafforzamento del radicamento locale, delle tradizioni e dell’identità, che si arricchisce dal confronto tra più culture.

Giovani, Famiglia e Volontariato

Un welfare moderno ed efficiente deve porsi l’obiettivo di abbattere le barriere sociali e non si esaurisce quindi nella mera assistenza dei cittadini svantaggiati. Con un eventuale aiuto rappresentato da un reddito minimo di inserimento, ogni cittadino deve avere l’opportunità di realizzare la propria vita responsabilmente.

Le famiglie con bambini sono la colonna portante della società e mettere al mondo figli deve tornare ad essere sostenibile per tutti. Sosteniamo anche una collaborazione attiva tra giovani e meno giovani.

Il volontariato e l’associazionismo svolgono un ruolo di primaria importanza nella nostra società, integrando con molte preziose attività l’operato degli enti pubblici.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su print
Print
Condividi su email
Email